Lo sport rende più intelligenti

Sono numerosi gli studi che dimostrano che fare ginnastica favorisce l'intelligenza e che essere in forma è legato a voti migliori a scuola. Ma il perché finora non era noto. Questo nuovo studio comincia a far luce sul nesso tra sport e intelligenza. Gli esperti si sono accorti che durante l'esercizio fisico nel sangue e nel cervello L'aumento dell'intensità dell'allenamento è legato inoltre all'accensione di geni coinvolti nelle funzioni cognitive. I benefici dell’attività fisica si, sa, sono innumerevoli. Alcuni studi suggeriscono che le virtù dello sport siano più di quelle che tradizionalmente elenchiamo. E che vadano ad incidere addirittura sull’intelligenza. In particolare fare attività fisiche intense, come il sollevamento pesi, influirebbe sulle funzionalità cerebrali, tanto da essere un deterrente contro la demenza senile. Uno studio pubblicato sul Journal of American Geriatrics Society suggerisce proprio questo (fonte). Più le persone si allenano, più invecchiano in modo sano, anche dal punto di vista delle capacità intellettive. Sollevamento pesi per aiutare il cervello Lo studio è stato condotto su un gruppo di persone tra i 55 e gli 86 anni con leggere menomazioni cognitive. Ovvero persone che mostravano i primi sintomi dell’Alzheimer. E’ stato chiesto loro di eseguire una serie di esercizi tra sollevamento pesi e di brain training. I ricercatori hanno riscontrato un collegamento tra aumento della forza fisica e miglioramento delle capacità intellettive. Un link ancora ‘casuale’ fino ad ulteriori approfondimenti. Ma sufficiente ad incoraggiare le persone a fare allenamento fisico intensivo per invecchiare in modo sano. Non è chiaro ancora se questo dato sia applicabile alla maggioranza della popolazione, ma non è l’unico studio che arriva a conclusioni simili. Fare sport per invecchiare meglio Quella sul sollevamento pesi è l’ultima di una serie di indagini che mettono in relazione salute fisica e salute del cervello. Lo stesso team alcuni anni fa aveva condotto un esperimento con persone che presentavano sintomi di demenza senile. Chi di loro eseguiva esercizi fisici otteneva un miglioramento delle capacità cerebrali superiore a coloro che si limitavano al brain training. La forza muscolare e la salute del cervello sarebbero direttamente proporzionali. Man mano che le persone rafforzano i loro muscoli, migliorano le condizioni cerebrali. In attesa di risultati in cui la correlazione sia ufficialmente conclamata, fare esercizio fisico non può che far bene, in ogni caso. Naturalmente con sforzi adatti ad ogni età e condizione fisica. Alla SORTFORMA ci si può trovare anche per i gruppi di studio, Ahmed la scorsa settimana ha superato l'esame al politecnico dopo aver dato luce a questa idea. Grazie alla migliore ossigenazione, le zone del cervello legate all’apprendimento si sviluppano di più. Così come è provato l’attività fisica stimola le aree deputate all’attenzione e alla memoria»
Italiano