Il 4 novembre si commemora, il "Genio della BOXE", New York, nella 14a strada Vive la Memoria

E' l'inizio del mese di novembre e Coach Carli ha ricevuto numerosi messaggi riferiti ad uno spirito che sembra ispirare, dalla somiglianza con Guido, chi lo conosce e fa parte della boxe internazionale. Si tratta di un'uomo, un coach, un manager, un papà adottivo di giovani ragazzi, atleti, che ha ospitato nella sua palestra, a casa sua, e cresciuti per diventare i campioni di boxe che il mondo riconosce a tutt'oggi, si tratta di Cus D'Amato, l'allenatore di Floyd Patterson, il coach richiesto da Muhamad Ali, il padre adottivo di Mike Tyson e non solo. Ecco un'articolo che riassume quel spirito che ritrovo anch'io in Guido per le esperienze, i combattimenti e le cause vissute allo stesso modo.

Ecco la traduzione :

Sotto il cartello stradale della 14a Strada vicino a Irving Place a New York è posizionato una seconda indicazione "Via Cus D'Amato" che incanta chiunque possa trovarsi in quel luogo.

Cus D'Amato Way

(Foto : Cus D'Amato Way)

Costantino "Cus" D'Amato è nato nel 1908 di una famiglia italiana in un quartiere del Bronx. È cresciuto combattendo per le strade. Nel 1939, all'età di 22 anni, insieme al socio Jack Barrow aprì l'Empire Sporting Club, una palestra di pugilato destinata a crescere giovani combattenti, alla Gramercy Gym a 116 East 14th Street a Irving Place (dove ora si trova l'edificio che ospita PC Richards) . Questa palestra è la causa di alcune delle più grandi leggende del pugilato del nostro tempo. Nei primi tempi, D'Amato ha perso molti combattenti nell'International Boxing Club di New York (IBC), una società accusata di avere legami di mafia e legami con il Lucchese famiglia criminale. Conosciuto per la sua integrità e onestà senza compromessi, Cus rifiuta di fare combattere alcuni i suoi Pugili negli eventi della  IBC (il gruppo fu più tardi colpevole di cospirazione, estorsione e violazione delle leggi anti-trust nel 1960 e fu sciolto) .

 
L: a 1957 foto di Cus D'Amato e Patterson, Photo: Thomas D. McAvoy/Time & Life Pictures/Getty Images; R: a 1957 foto of D'Amato in piedi alla bancarella delle caramelle, davavti all'ingresso della Gramercy Gym (nota che Gramercy è scritto "Gramacy" è stato scritto erroneamente dal pittore), Foto: Thomas D. McAvoy./Time & Life Pictures/Getty Images.

(Anno 1957 foto di Cus D'Amato e Patterson, Photo: Thomas D. McAvoy/Time & Life Pictures/Getty Images; R: a 1957 foto of D'Amato in piedi alla bancarella delle caramelle, davanti all'ingresso della Gramercy Gym (nota che Gramercy è scritto "Gramacy" è stato scritto erroneamente dal pittore), Foto: Thomas D. McAvoy./Time & Life Pictures/Getty Images.)

Dopo dieci anni, nel 1949, avrebbe scoperto il campione di boxe che stava aspettando quando il quattordicenne Floyd Patterson entrò nella palestra di Gramercy. D'Amato ha allenato Patterson per tre anni prima di vincere la medaglia d'oro nelle Olimpiadi di Helsinki del 1952 come peso medio. Lo stesso anno vince anche il campionato nazionale amatoriale dei medi e il campionato dei pesi medi d'oro di New York. Quattro anni dopo, a 21 anni, Patterson è diventato l'uomo più giovane a vincere il titolo mondiale dei pesi massimi e in seguito è diventato il primo uomo a riconquistare questo titolo. Patterson è noto per il suo stile di boxe peek-a-boo, uno stile in cui le mani sono poste di fronte al proprio volto e il 3-2-3, corpo-testa-corpo, o 3-3-2, corpo-corpo-testa, vengono eseguiti come modelli di punch. Peek-a-boo è stato sviluppato da Cus D'Amato.

D'Amato con Floyd Patterson dopo aver perso il titolo dei pesi massimi nel 1962 (un titolo che in seguito avrebbe vinto) Photo: Robert W. Kelley/Time & Life Pictures/Getty Images

(Foto : D'Amato con Floyd Patterson dopo aver perso il titolo dei pesi massimi nel 1962 (un titolo che in seguito avrebbe vinto) Photo: Robert W. Kelley/Time & Life Pictures/Getty Images)

D'Amato ha poi allenato José Torres, che ha vinto il campionato mondiale dei pesi massimi leggeri, e Vinnie Ferguson, il famoso Sports Illustrated "Imbattuto prodigio". Nel 1967, Torres stava combattendo contro Dick Tiger in una rivincita al Madison Square Garden. Torres ha perso a causa della chiamata di un arbitro alla folla, e l'arena è esplosa in una rivolta totale. Come affermato in un articolo del The Daily Mail del 2010, "D'Amato ha iniziato a ritirarsi dal mondo della boxe dopo la rivolta. Ha avuto difficoltà a sopportare la violenza sul ring, e molto meno fuori da esso. L'anno seguente si trasferì ad Atene, New York e aprì la palestra di D'Amato a Catskill. Sebbene sia ancora nel gioco, D'Amato è diventato solitario. Si era stancato del mondo della boxe e della sua corruzione. "

Cus D'Amato Gym a Catskill, NY

Nel 1970, quando Muhammad Ali terminò la sua condanna a 3 anni per aver rifiutato di prestare servizio nell'esercito americano durante la guerra del Vietnam, chiamò D'Amato chiedendogli di allenarlo. Amato rifiutò. Era felice a Catskill. Nel 1980, un giovane di nome Mike Tyson, che era in una scuola di riforma vicina, iniziò ad allenarsi alla palestra di D'Amato. D'Amato Sviluppò un legame speciale con Tyson e l'adottò quando sua madre morì nel 1984. Tyson ha iniziato a utilizzare lo stile Peek-a-boo e fu aussi allenato da Teddy Atlas e Kevin Rooney, entrambi, formatori famosi e protetti di D'Amato. Un articolo del 1985 della rivista People ha detto quanto segue sulla relazione di D'Amato con Tyson:

In una parola, D'Amato era tornato. L'uomo che ha superato in astuzia i monopolisti della boxe degli anni '50 per fare Floyd Patterson re di questo sport, l'uomo a chi Muhammad Ali ha chiesto di allenarlo, l'uomo che Norman Mailer chiamò studente dello Zen, il leggendario Cus D'Amato era tornato e manovrava sul margine dei grandi tempi della boxe dopo un'assenza dal circuito di combattimento principale di quasi 20 anni. A 77, D'Amato annunciò che entro due anni prevedeva di abbinare Mike Tyson, il suo 19enne, intenzionato a rendere il suo ragazzo il più giovane campione dei pesi massimi della storia.

D'Amato e il giovane Tyson
 
(Foto : D'Amato e il giovane Tyson)
 
Appena un anno dopo l'adozione di Tyson, nell'inverno del 1985 Cus D'Amato morì di polmonite prima di vedere Tyson diventare il più giovane detentore del titolo mondiale dei pesi massimi nella storia. Un'articolo del Times pubblicato dopo la sua morte lo definisce cosi : "Cus D'Amato, a volte il strano, spesso sospettoso, sempre generoso, insegnante, filosofo, manager e allenatore." Nel 1995 Cus è stato introdotto postumo nella Boxing Hall of Fame internazionale. Due anni prima di questo onore, nel mese di ottobre del 1993, la 14th Street Union Square Local Development Corporation ha eretto nella 14th street un'indicazione stradale denominata  la  "Cus D'Amato Via", dopo che l'edificio che ospitava la palestra di Cus, sia stato raso al suolo. Floyd Patterson, Jose Torres, e Vinnie Ferguson hanno partecipato alla cerimonia. Costantino D'Amato non sarà più con noi, ma
.....
 
Bibliography  -   DanaJanuary 11, 2012 in East Village 

 

Italian