Storia

Italien

STORIA

Che la nostra sia una  delle associazioni  sportive storiche e più leggendarie  di Torino non ci sono dubbi, ma quando e come è nata l'Associazione SPORTFORMA?

Fortunatamente, ci sono rimasti parecchi documenti che ci raccontano come, quando e da chi è stata fondata  l’Associazione che tutti noi amiamo.  dalla sua costituzione, alle modifiche statutarie, ai traslochi e all'apertura della nuova sede che a tutt'oggi definiamo temporanea,  in visione di nuove espansioni e proposte..  
Tutto cominciò nel 1995, quando il 24 agosto 1995,  in un’unità  immobiliare nota come “casa dell’Antonelli”  ex dopolavoro del circolo del gruppo finanziario tessile,  si riunivano i Signori Carli, Celegato, Soardo, Carli, Pugliese, Martinetto, Berti, Amerio, per stilare il primo Statuto e le prime nomine Sociali, fu eletto all’unanimità Carli Casimiro come primo Presidente e, nel contempo, il primo Statuto.  

Da questo un gruppo di amici ognuno veterano e specialista   nello sport  trovava il tempo per coltivare le proprie passioni, ci si trovava ogni giorno,   chi per sistemare le materassine per l'aikido e il karate,   chi per discutere come trasformare la biblioteca, il salone delle feste, chi per la palestra degli sport da combattimento e chi per trasformare la vecchia sala biliardi in una sala attrezzata per il bodybuilding.   Furono create molte partenership con altre associaioni che operavano nei locali.

La prima  massiva registrazione di affiliati, fu proprio in occasione  dell'inaugurazione dell'impianto,  il 23 settembre 1995  organizzammo  una grande festa molti degli  invitati si associarono  per condividere la Statuto e la vita associativa.    

A seguito del decreto legislativo n.46 del 4 dicembre 1997 e al riordino  delle origanizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) la "Associazione Sportforma"  cambiò denominazione assumendo quello di  "SPORTFORMA Associazione poli-sportiva dilettantistica" ,   da li a breve maturarono  settori specifici  nell'atletica pesante che saranno  vivaio di numerosi atleti che verranno impegnati   nelle  federazioni del CONI   (FPI / FIJLKAM / FIPCF ) nelle discipline della Lotta, del Pugilato e della Pesistica.   (Stotuto 23 Settembre 2006).      Per molti anni  i nostri ragazzi si sono cimentati in tornei organizzati da federazioni nazionali nella speranza che dopo la vittoria avrebbero potuto  avere l'onore di rappresentare il proprio paese.   Questo divenne presto realtà,  nella Lotta e nel pugilato, grazie all'instaurarsi  di contatti diretti con le associaioni  di altri paesi.    Il primo esordio importante fu grazie ad una visita presso il  Comitato Olimpico Internazionale  di Losanna nel 2003 importante evento internazionale a cui partecipò un gruppo di giovani lottatori della Sportforma  fu il torneo  Michel MEGE presso Saint Laurent du Var questo in Francia noto come Coppa del Mediterraneo..... 

Nel 2008,purtroppo,  dove erano allocate le palestre  dedicate ai settori della polisportiva oltre ai luoghi di comunione quali il bar, la mensa, il “salonedelle feste”, la foresteria,  si rilevò un gigantesco cantiere per l’interramento della ferrovia, la sicurezza e la salubrità degli ambienti si pregiudicarono e fummo  costretto a dover  ridurre drasticamente la possibilità agli affiliati singoli o gruppi di poter fruire dell'impianto sportivo, questo inevitabilmente si rifletteva in una drastica riduzione degli iscritti.     Ad eccezione delle spese legali, il risarcimento degli inestimabili danni non è stato corrisposto e nonostante “il martirio del Passante ferroviario/Spina 3 di Torino” che ha aumentato  esponenzialmente la sua popolarita per i fatti di cronaca correlati alla vicenda, siamo riusciti a resistere  alle pressione  politiche ed economiche  tenendo in vita  il fine istiituzionale presso l'attuale sede,  dove e in piena "rianimazione".

Infatti ad oggi  è tornata in sensibile incremento grazie alle  centinaia atleti e  giovani  che la frequentano ogni giorno e ai loro genitori, molti dei quali anch'essi nostri tesserati e sostenitori.   Anche le societa affiliate e le patnership sono inportanti,  infatti poco prima e durante l'occasione delle olimpiadi 2012, la Sportforma ha sviluppato numerosi contatti nel mondo della boxe Internazionale,  

Già nel 2013, dopo aver partecipato ad una riunione nel Regno Unito dove era presente Evander Holyfield, è divenuta la delegazione italiana della EBF, European Boxing Federation, importando il brand del White Collar Boxing in Italia.  ebfboxingItaly

Ancora nel 2014, le esperienze condivise tra più coach internazionali come per esempio Ricky Hatton, ha considerabilmente migliorato le conoscienze dello staff Sportforma, aumentando la qualità degli allenamenti e portando gli atleti Sportforma ad un livello decisamente più alto.

A partire dalla stagione sportiva 2015/16, la 20esima della SPORTFORMA, abbiamo deciso di offrire direttamente ai nostri giovani, opportunità competitive di livello internazionale, che gli permetteranno di esercitare il proprio sport e contemporaneamente avere la possibilità di entrare in contatto coi coetanei di un altro Paese che praticano la stessa disciplina, esercitando così oltre che la tecnica anche il linguaggio.

Questa metodologia ci ha portato a supportare lo sviluppo personale dei ragazzi, promuovendo buone relazioni intra-comunitarie per lo sviluppo sociale del territorio.

  

Dal 2018 la Sportforma  è intenzionata a  diventare un’associazione definitivamente indipendente, sono quasi pronti tutti gli atti che saranno depositati  a breve  per la sua nuova costituzione in virtù del registro unico del terzo settore a cui ha deciso di aderire quale ONG  per le altre attività internazionali di cui siamo orgogliosi di essere considerati in Europa, dalle maggiori organizzazioni di Boxe, tra i più importanti punti di coniugazione. 

La maturazione di una coscienza europea nasce dal dialogo e dai legami fra le comunità di paesi diversi, l’organizzazione di tali scambi abitualmente prevede che l’associazione del Paese ospitante si faccia carico delle spese di vitto, alloggio ed altri costi legati all’organizzazione della competizione, mentre i visitatori si fanno carico del volo aereo.

Ad oggi, circa settanta ragazzi del quartiere under 18, frequentano regolarmente la nostra palestra di via Chiesa della Salute, una rete di seicento giovani iscritti per i quali organizziamo diversi tipi di programmi di formazione in varie attività sportive, in particolare boxe, ciclicamente ruota intorno alla nostra polisportiva,

In molte competizioni locali, ci rendiamo conto di quanti giovani pugili siano prigionieri di ambienti, dove si parla all'interno di un gruppo, sempre più piccolo, e lo si scambia per il mondo intero.   Al termine del 2016, in occasione delle elezioni per le nuove cariche del comitato regionale della FPI, essendo osteggiato anche nelle sue proposte di attività internazionali, la Sportforma decide di dissociarsi dell'ambiente della federazione pugilistica italiana, dando la possibilità di scegliere la migliore piattaforma e struttura per i suoi atleti.

Libera, la Sportforma vede il 2017 come l'anno del riconoscimento e le competenze di Guido Carli vengono premiate quale Coach e manager da parte di una nota organizzazione del mondo della boxe professionistica, la BIBA, British and Irish Boxing Authority. 

Lo sviluppo di una commissione governativa per i professionisti della boxe è quindi la conseguenza di una partnership internazionale concreta e necessaria per il futuro della Sportforma che vede nel 2018 la creazione di un nuovo ramo: la ITABoxing, Italian Authority of Boxing.

*LA PRESENTE PAGINA E' AL MOMENTO IN COSTRUZIONE..... ritornate più tardi...

Image: